Le News di M&B Consulting

Tutte le Novità nel campo Immobiliare

Intermediazione immobiliare, ecco le detrazioni Irpef

E' possibile detrarre il 19% dei compensi pagati a soggetti di intermediazione immobiliare in dipendenza dell’acquisto dell’unità immobiliare da adibire ad abitazione principale.

intermediazione

Si avvicina la scadenza per la compilazione e l'invio della Dichiarazione dei redditi. E il rischio di dimenticare di inserire qualche voce é sempre dietro l'angolo.

Tra le spese di cui, spesso, si sa poco niente, c'è quella per l'intermediazione immobiliare. Che consente di detrarre il 19% dei compensi pagati a soggetti di intermediazione immobiliare in dipendenza dell’acquisto dell’unità immobiliare da adibire ad abitazione principale, per un importo non superiore ad euro 1.000 per ciascuna annualità se indicato nell’atto di cessione dell’immobile. Se l’acquisto è effettuato da più proprietari, la detrazione, calcolata nel limite citato, deve essere ripartita tra i comproprietari in ragione delle percentuali di proprietà anche se la fattura è intestata ad un solo comproprietario. Ma vediamola nel dettaglio.

Nell’atto della cessione dell’immobile, anche se assoggettata ad IVA, le parti hanno l’obbligo di dichiarare:
- se si sono avvalse di un mediatore e, nell’ipotesi affermativa, fornire i dati identificativi del titolare, se persona fisica, o la denominazione, la ragione sociale ed i dati identificativi del legale rappresentante, se soggetto diverso da persona fisica, ovvero del mediatore non legale rappresentante che ha operato per la stessa società;
- il codice fiscale o la partita IVA;
- il numero di iscrizione al ruolo degli agenti di affari in mediazione e della camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura di riferimento per il titolare ovvero per il legale rappresentante o mediatore che ha operato per la stessa società;
- l’ammontare della spesa sostenuta per tale attività e le analitiche modalità di pagamento della stessa.

La detrazione spetta non solo per l’acquisto della proprietà, ma anche per l’acquisto di altri diritti reali (quali ad esempio l’usufrutto) a condizione che l’immobile sia adibito ad abitazione principale. Considerato l’esplicito riferimento della legge all’acquisto dell’abitazione principale, la detrazione spetta esclusivamente all’acquirente dell’immobile; il venditore, pertanto, non può beneficiare della detrazione in esame anche se ha corrisposto la relativa provvigione all’intermediario immobiliare.

Come chiarito nella Circolare 7/e 2017 dell'Agenzia delle Entrate, in merito alla documentazione da conservare:
- la detrazione non spetta se la fattura rilasciata dall’intermediario immobiliare è intestata ad un soggetto non proprietario;
- nel caso in cui la fattura è intestata ad un solo proprietario ma l’immobile è in comproprietà, è necessario integrarla con i dati anagrafici del comproprietario mancante;
- se la fattura è intestata al proprietario dell’immobile e ad un altro soggetto non proprietario, è necessario che in fattura venga specificato (o integrato) che l’onere è stato sostenuto solo dal proprietario.
Vota:
Edilizia "Off-Site", ecco il futuro dell'industria...
Jobs Act per gli autonomi: ecco cosa cambia

Area Utenti

Nuovi Articoli

«Non è ancora il momento di cedere a facili allarmismi». Parola di Ivano Cresto, Responsabile mutui di Facile.itAd avere più paura delle possibili conseguenze della «febbre» dei rendimenti dei titoli di Stato sono i residenti nel Sud e nelle Isole. I...
C'è tempo fino al 17 dicembre per versare la seconda rata delle tasse sulla casa. La prima rata della tassa sulla casa è stata corrisposta a giugno 2018 secondo le aliquote stabilite dai Comuni nel 2017, mentre per la seconda rata bisognerà fai i con...

Articoli Più Letti

Le News Immobiliari di M&B Consulting
Se si mette in vendita una casa acquistata in edilizia agevolata al prezzo di mercato, scatta l'affrancazione dal vincolo. Mentre solo il Comune con apposita delibera può concedere di convertire ...
Le News Immobiliari di M&B Consulting
Passaggi di proprietà, bonifici e donazioni: ecco quando è necessario il rogito notarile e quando vanno pagate le imposte sulle donazioni. La Cassazione ha stabilito che la donazione di una somma di ...

La nostra Mission

M&B Consulting nasce nel 2004 con l’obbiettivo di semplificare e velocizzare i processi di vendita immobiliare, in risposta alle ormai mutate esigenze di mercato.

Attraverso un team di professionisti altamente qualificati, un canale di news dedicato e una piattaforma online all’avanguardia eroga servizi di consulenza innovativi e personalizzati per la gestione di pratiche immobiliari, patrimoniali e societarie.

Seguici su