Le News di M&B Consulting

Tutte le Novità nel campo Immobiliare

Lavoro occasionale, ecco i nuovi strumenti per regolarizzarlo

Operativi dal 23 giugno i nuovi voucher "PrestO". Per le famiglie arriva invece il "Libretto famiglia".

vouchersito

A partire dallo scorson 23 giugno, è nuovamente ammessa l’acquisizione di prestazioni di lavoro occasionale con voucher; trattasi del c.d. “contratto di Prestazione Occasionale”.

Per le piccolissime aziende fino a 5 dipendenti, per i professionisti, lavoratori autonomi, associazioni, fondazioni ed altri enti di natura privata, pubbliche amministrazioni, entro un tetto complessivo di 5.000 euro l’anno, il nuovo strumento contrattuale, "PrestO", contratto di Prestazione Occasionale, online e semplificato, potrà essere utilizzato per ogni lavoratore che potrà essere pagato fino a 2.500 euro. Il contratto “occasionale”, però, è espressamente escluso in edilizia e negli appalti.

Per le famiglie, invece, arriva il Libretto Famiglia: si potranno spesare piccoli lavori domestici, assistenza domiciliare, lezioni private e servizi di baby sitting. Per ogni ora di lavoro registrata nel "libretto" si viene pagati 12 Euro lordi; la cifra comprende 10 Euro netti per lavoratore, 1,65 Euro di contributi previdenziali versati alla gestione separata INPS, 0,25 Euro di premio netto INAIL a titolo di infortuni e 0,10 Euro per oneri di gestione a carico del datore di lavoro accreditati all'INPS.

Ha anticipato in via ufficiale quest'ultimo Istituto Previdenziale che le due forme contrattuali "si differenziano essenzialmente in relazione ai datori di lavoro, alle modalità e ai tempi di comunicazione della prestazione, all'oggetto della prestazione, nonché al regime dei compensi e delle contribuzioni obbligatorie".

I nuovi voucher dovranno essere attivati almeno un’ora prima dell’inizio dell’attività. Non si potranno inoltre più comprare dal tabaccaio: la gestione dovrebbe essere affidata all’Inps, in un sito realizzato appositamente. In questo modo i nuovi voucher diventano tracciabili. Uno dei problemi principali dei vecchi è stato, infatti, permettere un utilizzo dei ticket che mascherava il lavoro irregolare. Probabilmente, però, bisogna fare una riflessione sul fatto che la responsabilità non fosse del meccanismo in sé, ma di chi lo utilizzava in modo scorretto.

---
A cura del Dott. Commercialista STEFANO CANNONI

Studio CM Associati - Dottori Commercialisti Revisori Legali

Sede di Merate (LC): Viale Verdi 59
Tel. +39-039-59.69.610- fax +39-031.27.48.058

Sede di Como (CO): Via Giovane Italia n. 9
Tel. +39-031-52.33.44- fax +39-031-27.48.058

Sede di Milano (Mi): Via g. B. Morgagni  n. 6
Linea Rossa M1 – Fermata LIMA


 Sito: www.studiocm.eu

 

Vota:
Torino, annuncio immobiliare choc: «non si affitta...
Efficienza energetica degli edifici, nasce il port...

Area Utenti

Nuovi Articoli

«Non è ancora il momento di cedere a facili allarmismi». Parola di Ivano Cresto, Responsabile mutui di Facile.itAd avere più paura delle possibili conseguenze della «febbre» dei rendimenti dei titoli di Stato sono i residenti nel Sud e nelle Isole. I...
Denuncia affitto in nero senza prove: se l’Agenzia delle Entrate non ha documenti scritti non può contestare l’evasione fiscale. L'ha stabilito la sentenza n. 7750/18 della Commissione Tributaria Regionale del Lazio...

Articoli Più Letti

Le News Immobiliari di M&B Consulting
La dichiarazione precompilata è già online sul sito dell'Agenzia delle Entrate. Sarà editabile dal prossimo 2 maggio.  I compensi pagati a soggetti di intermediazione per l'acquisto di un immobi...
M&B LifeStyle
Materiali vecchi cent'anni e un design ultramoderno per un'abitazione 100% ecosostenibile. A progettarla lo studio di architettura di Jimmi Pianezzola. Per il momento è l'unica nel nostro paese reali...