ListenerIl vento di ripresa del mercato immobiliare investe Milano. La città entra nella Top ten europea degli investimenti. È quanto rivela lostudio di PricewaterhouseCoopers e Urban land institute che colloca il capoluogo lombardo in ottava posizione (sul podio Berlino, Amburgo e Dublino)con 4 miliardi di euro investiti tra l’ultimo trimestre del 2014 e il terzo del 2015.

L’interesse per l’investimento immobiliare, fortemente aumentato nel corso del 2015, ha fatto scalare quindi alla città ben sei posizioni nella classifica dei settori real estate più attivi in Europa. Nello specifico, rispetto al 2014, il mercato delle compravendite legate ai settori terziario e commercialecon i circa 170 mila immobili accatastati come uffici e negozi a Milano e provincia per un valore catastale complessivo di 600 milioni, già nei primi sei mesi dell’anno ha raggiunto il +10,8 % e il mercato immobiliare residenziale ha registrato un aumento tendenziale del 9,2%.

Milano, grazie soprattutto all’Expo, ha ripreso quota e ha ritrovato anche nel settore immobiliare il suo ruolo primario. L’interesse per case, negozi e uffici, così come già previsto dalla Banca d’Italia nel recente rapporto sulla stabilità economica e finanziaria che evidenzia uno stop alla discesa dei prezzi, è in veloce risalita supportata altresì dalla ripresa di mercato dei finanziamenti per gli acquisti.Il trend positivo viene pureconfermato dalla ricerca elaborata su base quadrimestrale dall’Università di Parma, il “Sentiment del settore immobiliare”, in collaborazione con Federimmobiliare, in quanto dalle interviste a circa duecento operatori del mercato immobiliare, emerge infatti che, grazie all’Expo, Milano risale la classifica delle città più gettonate per i nuovi alberghi, attestandosi al secondo posto, dopo la Capitale. Rispetto ad altre grandi città della penisola, Milano trionfa poi decisamente come località che presenta le migliori opportunità di investimento per gli uffici e il settore industriale.

Ma ancor più Milano è diventata mercato dall’economia forte in quanto gli investitori stranieri approfittando della disponibilità di spazi interessanti, lasciati liberi per lo spostamento dal Central business district /Cbd verso zone più moderne di recente inaugurate, stanno già riversando capitali sulla città: il fondo d’investimento sovrano dell’Azerbaijan ha acquistato il Palazzo di Via Meravigli; Partners Group ha comprato diverse proprietà; il fondo d’investimento sovrano del Qatar ha messo gli occhi sull’area di Porta Nuova e il gruppo cinese Fosun ha festeggiato il battesimo in Italia con l’acquisto di Palazzo Broggi. Le previsioni per i prossimi mesi sono rosee. Agli investitori stranieri potrebbero inoltre far gola gli uffici moderni vicini alla rete di trasporto pubblico, agli alberghi, al Quadrilatero della moda e ai centri commerciali. Riflettori accesi anche sulle aree della Stazione Centrale e di City Life.

di Giuseppe Maviglia

 

 

Dicono di Noi

Facebook Page

L'Esperto Risponde

nell'accordo relativo alla vendita dell'appartamento è stato concordato che il p...
circa 2 mesi fa 1 219
Buogiorno, vorrei dei chiarimenti in merito alla plusvalenza immobiliare....
circa 2 mesi fa 1 232
Buonasera, ho fatto una proposta di acquisto prima casa accettata dal venditore ...
circa 2 mesi fa 1 228
×
Seguici su Facebook